Asus Fonepad: quale modello scegliere?

In questo articolo andremo a valutare i tablet Asus che appartengono alla famiglia FonePad. Si tratta di tablet particolari, concepiti all’inizio come tablet che consentono di telefonare, insomma per andare un po’ in controtendenza rispetto ai prodotti (come gli iPad) che hanno la limitazione di non poterlo fare.

Asus Fonepad: quale modello scegliere?

Asus Fonepad: quale modello scegliere?


Se questa all’inizio era una buona idea, ad oggi gli smartphone sempre più grandi praticamente hanno sostituito questa funzione, arrivando a prendere il posto di dispositivi del genere che quindi devono “farsi più in là”, e infatti in questi ultimi anni sono cresciuti, come dimensioni, rispetto al 2013 in cui fu presentato il primo modello. Ancora non ci sono tablet da 10 pollici con cui telefonare sarebbe impossibile, ma ci stiamo avvicinando.

Andremo quindi a vedere quali sono i modelli di FonePad disponibili alla vendita e quale può essere il migliore per le vostre esigenze.

Asus FonePad: caratteristiche comuni

I modelli di FonePad sono piuttosto diversi tra loro, perché sono stati presentati a distanza di un anno l’uno dall’altro, e le specifiche tecniche rispecchiano ovviamente il periodo di lancio.

Le costanti in ogni caso sono il fatto che si tratta dei tablet che si possono tenere in una mano sola, di tablet che consentono di telefonare quindi hanno una SIM inclusa (altrimenti verrebbe meno il concetto di base del prodotto) e sono tablet che appartengono comunque alla fascia bassa del mercato, assestandosi quindi su funzioni non particolarmente potenti ma con un prezzo sempre molto accessibile, che si abbassa ulteriormente per i modelli di FonePad più datati.

Noi abbiamo deciso di dividerli in tre gruppi diversi, uno che comprende il FonePad originale e il FonePad da 6 pollici, che sono i più datati, il gruppo dei FonePad da 7 pollici e il FonePad da 8 pollici, che è il modello più recente che possiamo trovare sul mercato.

Asus FonePad e FonePad da 6 pollici

Iniziamo dai dispositivi più datati, che per questo si possono trovare in internet a prezzi molto convenienti sebbene i mancati aggiornamenti del sistema operativo li rendano limitati a chi non ha troppe pretese nell’utilizzo di un tablet.

Il FonePad originale, quello che non ha numeri a seguire, è un tablet da sette pollici, mentre il suo diretto successore, uscito qualche mese dopo, è un dispositivo più piccolo, da 6 pollici (oggi non esisterebbe più perché alcuni cellulari si avvicinano moltissimo).

Le specifiche di base non sono altissime, e infatti tutti e due i dispositivi hanno la SIM ma nessuno dei due supporta il 4G; le fotocamere posteriori sono da 3 (FonePad) ed 8 (FonePad da 6 pollici) Mpixel, mentre le anteriori sono da 0,3 Mpixel; lo storage è piuttosto limitato, 8 GB, che può raggiungere i 32 tramite scheda MicroSD e i processori sono poco potenti, e supportati da un solo GB di Ram.

Prodotti adatti a telefonare, a leggere, a navigare e poco più perché vengono molto limitati soprattutto dal fatto di essere prodotti datati.

Trova il miglior prezzo e le migliori offerte

Asus FonePad da 7 pollici

Avviciniamoci ad oggi con i FonePad da 7 pollici, presentati rispettivamente nel 2014 e nel 2015. Con i nomi è un vero problema, perché non si capisce bene la situazione, ma rispettivamente ci sono due FonePad da 7 pollici del 2014 e uno del 2015, denominato ME372CL (che è il codice prodotto, non fa parte del nome ma è l’unico modo per distinguerlo dagli altri).

Anche qui, le specifiche variano in base al modello che abbiamo davanti: comunque le differenze non sono altissime.

I processori sono dual-core da 1,2 ghz, 1,6 per il modello più recente che comunque sono pochi, e la RAM è sempre 1 GB. Il modello 2014 presenta la connettività 4G, a differenza degli altri, e una fotocamera da 5 Mpixel leggermente più performante, ma tutt’altro che eccelsa, rispetto alle fotocamere da 2 Mpixel della versione precedente.

Insomma, il modello nuovo possiamo considerarlo come un semplice aggiornamento dei precedenti, ma si assesta comunque sulla fascia bassa e non si notano particolari differenze tra i vari dispositivi, per una scelta che può essere tranquillamente dettata dal prezzo, visto che gli 0,4 Ghz di differenza con lo stesso numero di core, a livello di potenza sono una differenza quasi impercettibile.

Asus FonePad da 8 pollici

Orniamo così ai giorni nostri, nel 2015, parlando dell’ultimo FonePad uscito, quello da 8 pollici. In realtà si va un po’ a perdere la filosofia del “tablet che telefona”, perché le grandi dimensioni iniziano a rendere difficile per una persona tenere in mano questo dispositivo.

In ogni caso, le specifiche tecniche si assestano ancora sulla fascia bassa, per un dispositivo che tuttavia vale il prezzo che costa. La potenza rimane come i precedenti, con 1,33 Ghz di processore dual-core, 1 solo GB di RAM (pochissimo) il mancato supporto alle reti 4G e una fotocamera posteriore da 2 Mpixel, frontale da 0,3.

Bassa potenza per una durata della batteria che è piuttosto buona e raggiunge addirittura le 12 ore, una cosa che tablet di fascia ben più alta non riescono a fare; del resto, rimane ancora la componente telefonica che dovrebbe essere preponderante.

Un tablet di fascia bassa, senza pretese, che ha dalla sua parte il prezzo assolutamente conveniente e il fatto che, per chi cerca un tablet che permetta quantomeno di leggere e navigare in rete, oltre a giocare ai giochi più leggeri, non ci sono particolari problemi nell’utilizzo del FonePad 8, sicuramente ad oggi il migliore di tutta la famiglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *