ASUS Memopad: modelli e offerte

In questo articolo parliamo di tablet Asus, per la precisione dei tablet della famiglia MeMO Pad. Asus, da tradizione, produce tablet che si assestano sulla fascia medio-bassa del mercato, per cui i prezzi sono sempre molto convenienti.

ASUS MeMopad

ASUS MeMopad


Se tuttavia decidiamo di acquistare un tablet, non vogliamo spendere molto ma vogliamo un prodotto che non si blocchi ogni due secondi, per quanto riguarda Asus, i MeMO Pad sono i modelli di tablet sicuramente migliori, da preferire sia agli ZenPad che ai FonePad, che sono meno potenti.

Iniziamo con una precisazione. La nomenclatura dei tablet Asus proviene direttamente dal manoscritto Voynich, il manoscritto più incomprensibile del mondo. Non ci si capisce nulla.

Per scrivere questo articolo, infatti, ci è voluto un po’ di tempo, e abbiamo deciso di dividere le famiglie in tre gruppi, in base alle loro dimensioni, ovvero MeMO Pad da 7, 8 e 10 pollici. Ma non è così facile, perché di ognuna delle dimensioni ce ne sono diversi modelli, che non vengono identificati nemmeno con una generazione o con una lettera. Insomma, una gran confusione. Noi vi riportiamo per ogni tablet di cui parliamo il codice modello, così da fornirvi una “bussola” per identificarli, e parleremo solo degli ultimi due modelli presentati (rispettivamente nel 2014 e nel 2015) per ogni dimensione.

Asus MeMO Pad da 7 pollici

Iniziamo a parlare del piccolo, o meglio i piccoli, della famiglia. I modelli sono rispettivamente uno più vecchio, del 2014, ME173X, e uno nuovo, del 2015, ME176CX.

Si tratta di tablet dalle specifiche non altissime, ma in relazione al prezzo a cui vengono venduti sono comunque dispositivi da prendere in considerazione perché come rapporto qualità prezzo sono molto convenienti.

Gli schermi sono molto definiti con un pannello da 1280×800 pixel su entrambi, e anche la potenza non manca, con un processore Quad-Core da 1,6 Ghz sul modello più nuovo e 1,2 sul più vecchio, comunque non male, sempre supportati da 1 GB di RAM.

Lo storage interno è da 8 GB su entrambi, ma il nuovo modello ha anche una variante da 16, che sarebbe da preferire perché 8 GB sono veramente troppo pochi per un tablet. Questo può però essere aumentato di 32 GB (2014) o 64 (2015) tramite MicroSD.

Non è prevista invece la connettività telefonica, quindi la presenza della scheda SIM all’interno del tablet per la navigazione in mobilità, per cui l’unico modo per connettersi a internet è quello di utilizzare la rete Wi-Fi.

Un tablet piccolo e senza troppe pretese, che comunque è utile per chi ne fa un utilizzo normale; per le piccole differenze è da preferire il modello ME176CX, quello del 2015. Cliccando sul bottone qui sotto troverai i migliori prezzi di oggi.

Asus MeMO Pad da 8 pollici

Leggermente più grande è il fratello maggiore da 8 pollici, sempre con rapporto 16:9, e non 3:4 come spesso troviamo i tablet con questa dimensione. Anche in questo caso ci sono due modelli (che prendiamo in considerazione, ce ne sarebbero anche altri più vecchi) che sono il modello “vecchio”, 2014, il ME180A, e il “nuovo”, del 2015, ME581CL.

Trova il miglior prezzo e le migliori offerte

In questo caso troviamo una differenza piuttosto ampia in termini di display tra vecchio e nuovo, perché il primo ha una risoluzione di 1280×800 mentre il secondo è molto più definito, con 1920×1200. Minori sono invece le differenze in termini di processore, 1,6 e 1,8 Ghz entrambi Quad-Core anche se il nuovo ha 2 GB di RAM a supportarlo mentre il modello 2014 ne ha solo uno, che stringe un po’ le cose nell’utilizzo. Insomma, la differenza si sente.

Le fotocamere sono medie su ciascuno dei due modelli, entrambi con 5 Mpixel di anteriore e 1,2 di posteriore, e lo storage è di 16 GB tranne che il modello 2015 ha una variante a 32 GB di memoria interna, sempre però espandibili tramite SD.

La differenza maggiore è che il modello 2015 ha la possibilità di inserire una scheda SIM, cosa che la variante più vecchia non ha, e quindi di navigare anche in mobilità.

Per questa serie di motivi il modello 2015 è da preferire al suo predecessore, nella scelta; potete vedere i prezzi di questo modello cliccando sul bottone qui sotto.

Asus MeMO Pad da 10 pollici

I modelli 2014 e 2015, rispettivamente indicati con i nomi ME302C (vecchio) e ME302KL (nuovo) sono in realtà molto simili tra loro, e sono entrambi prodotti interessanti. Hanno una buona potenza, anche se non eccelsa, e per chi cerca un tablet “grande”, da 10 pollici, un buon prezzo, e rappresentano una valida scelta: anche se magari non sono il massimo per lavorare, se vogliamo leggere o navigare in internet, o anche giocare a giochi di pesantezza media possono andare benissimo.

Lo schermo è ben definito, con una risoluzione di 1920×1200 su entrambi, e anche i processori hanno una differenza quasi impercettibile, con 1,5/1,6 Ghz di potenza; su entrambi i modelli ci sono 2 GB di RAM, che sono un buon quantitativo di memoria. Insomma, questi tablet sono equiparabili al nuovo modello da 8 pollici e superiori ad entrambi quelli da 7 pollici.

Anche le fotocamere sono identiche, con 5 Mpixel di posteriore e 1,2 di anteriore, e lo storage interno è a nostra scelta da 16 o 32 GB.

La differenza fondamentale tra i due è che il modello nuovo, come succede con il MeMO Pad da 8 pollici, ha la connettività mobile e quindi il supporto alla SIM e anche alle reti 4G, mentre quello più vecchio non ha questa funzione.

Date le specifiche, però, ci sentiamo di dire che il tablet MeMO Pad da 10 pollici è il migliore rispetto agli altri in senso generale, da affiancare al modello 2015 da 8 pollici; meglio invece lasciar perdere gli altri modelli, che sono troppo poco potenti e che rappresenterebbero un acquisto destinato a durare troppo poco nel tempo.
Cliccando qui sotto trovi i prezzi del modello da 10 pollici .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *