Auricolari Beats: quali scegliere?

La musica è sempre stata, fin da tempo immemore, una delle passioni più grandi degli esseri umani. Tutte le epoche hanno avuto la loro musica, e il loro modo di produrla e di ascoltarla; negli ultimi anni, la musica è cambiata e con essa le tecnologie che la riguardano, ma non si è mai persa la passione per essa; per chi vuole ascoltarla in ogni momento, grazie alle possibilità che la tecnologia ci offre, in questa pagina parliamo di auricolari Beats e delle relative offerte online.

Auricolari Powerbeats

Auricolari Beats serie Powerbeats

Beats, azienda leader nella produzione di sistemi acustici, è uno dei marchi migliori nella produzione di dispositivi personali come le cuffie: meno conosciuti sono i suoi auricolari, sebbene la qualità non si abbassi particolarmente, tenuto conto delle differenze, rispetto alle classiche cuffie “on ear”.

Per chi è interessato allo shopping online, Beats offre quattro modelli diversi di auricolari, ciascuno disponibile a sua volta in varie colorazioni. Nessuno dei quattro modelli è pensato per l’utilizzo professionale inteso come sala di registrazione o video montaggio, perché gli auricolari in quanto tali non sono adatti a questo scopo. Sono piuttosto pensati per chi vuole ascoltare musica potente in mobilità, in essa compresa anche la mobilità dello sport, che ha delle caratteristiche particolari.

Auricolari Beats Urbeats

Iniziamo con gli auricolari Urbeats, i meno costosi tra quelli prodotti da Beats. Disponibili in quattro colorazioni, visivamente sono quelle che vengono chiamate “cuffiette” e somigliano a prodotti di concorrenza e di minor qualità, almeno a prima vista.

In che cosa sono migliori? Per prima cosa nella qualità del suono, che è migliore rispetto a quella delle normali cuffiette, è potente e ricercata, così che gli alti e i bassi si distinguono particolarmente bene.

Secondariamente sono i materiali ad essere interessanti, per un prodotto pensato per durare; il corpo degli auricolari è realizzato in metallo, che le rende leggeri ma solidi, mentre i cavi sono rinforzati con una maglia di ferro sottilissima e non sono cilindrici ma appiattiti, così che diventa difficile piegarli (e quindi piegare i cavi interni) e non si annodino mentre si trovano nelle nostre tasche.

Nella confezione sono forniti anche quattro copriauricolari (praticamente dei “tappi” per il padiglione auricolare) di varie misure che isolano chi ascolta, rendendo così un isolamento simile a quello delle cuffie on ear, poittosto che di “semplici” auricolari.

Il prezzo è piuttosto alto, ma trattandosi di un prodotto semplice sono soggette ad offerte auricolari molto interessanti, qui sotto trovi le migliori promozioni.

Auricolari Beats Tour2

Il secondo modello di cui vi parliamo sono gli auricolari Beats Tour2, che rappresentano una via di mezzo tra gli Urbeats che abbiamo appena visto e i Powerbeats, che vedremo tra poco e che sono gli auricolari più costosi.

Sono pensati per lo sport, e in particolare per gli sport più tranquilli: escursioni, ciclismo, alpinismo, insomma dove lo sforzo è lento ma costante. Al di là della qualità sonora su cui non ci sono dubbi, infatti, sono auricolari che si inseriscono bene nelle orecchie ed hanno una presa solida, agganciandosi all’interno del padiglione auricolare tramite le alette (che comunque sono removibili); nella confezione ci sono anche i copriauricolari in varie misure.

I Beats Tour2 sono certificati per la resistenza sia all’acqua (agli schizzi, non all’immersione, insomma resistono alla pioggia) che al sudore, liquidi molto frequenti quando si pratica sport, che comunque è faticoso, anche se per chi fa sport più calmi non ingombrano l’orecchio a differenza delle Powerbeats.

Trova il miglior prezzo e le migliori offerte

Nel cavo di collegamento allo smartphone o comunque al dispositivo di riproduzione audio è compreso un piccolo controller per la variazione dei brani musicali e un microfono, per parlare anche mentre si cammina rimanendo con le mani libere.

Auricolari Powerbeats2

Per quanto riguarda il prezzo auricolari Beats, i Powerbeats2 sono in assoluto i più costosi, anche se non superano di molto il modello Tour2.

Detto questo, gli auricolari Powerbeats2 sono pensati per gli sport più movimentati come la corsa, gli scatti, le corse ad ostacoli: la movimentazione non dipende tanto dallo sport, quanto dai movimenti della testa: i continui saltelli durante la corsa farebbero cadere gli altri modelli continuamente, perciò in questo senso i Powerbeats sono gli auricolari migliori in assoluto.

Hanno infatti un archetto che va a circondare dall’esterno la base del padiglione auricolare agganciandoli con una presa salda, sono certificati per resistere ad acqua e sudore ed hanno naturalmente tutta la qualità sonora degli auricolari Beats, in generale.

Al bisogno, nella confezione sono inclusi anche dei copriauricolari per l’isolamento, mentre integrato nel cavo di collegamento al jack da 3,5 mm è presente un microfono che permette di telefonare mentre si corre (anche se in corsa è difficile parlare tranquillamente…).

Auricolari Powerbeats 2 Wireless

Se il cavo che abbiamo appena menzionato è troppo ingombrante per i nostri gusti, del modello Powerbeats2 esiste anche una variante wireless, che si collega al nostro dispositivo tramite Bluetooth: c’è un cavo che collega tra loro i due auricolari, che integra anche il microfono, ma a parte questo lascia la completa libertà dai cavi, specialmente per chi fa sessioni particolarmente intense.

È presente una batteria che garantisce 6 ore di riproduzione a volume massimo prima della necessità di ricaricare gli auricolari, e chiaramente si possono usare anche per telefonare.

Quali auricolari Beats scegliere?

Rispetto ad altri prodotti, la scelta dei migliori auricolari Beats risulta piuttosto semplice, perché i modelli sono simili a livello di qualità sonora, diversi come conformazione in relazione all’utilizzo che dobbiamo farne; più questo è movimentato, più gli auricolari sono ingombranti ma saldi allo stesso tempo, ma è chiaro che una persona che ascolta musica in autobus non ha bisogno di auricolari Powerbeats2 ed opterà invece per i più comodi Urbeats.

La differenza, quindi, possiamo vederla essenzialmente dal punto di vista sportivo: Urbeats per chi non fa sport, Tour2 per chi li tiene molte ore al giorno anche sotto l’acqua ma senza troppe movimentazioni, Powerbeats2 per chi fa sport particolarmente movimentati e soprattutto per chi si allena molto.

Scegliere auricolari diversi dal nostro tipo di utilizzo significa avere un ingombro inutile, perché la qualità musicale è molto simile, alla fine, tra i vari modelli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *