Confronto tra Lumia 950XL, iPhone 6S plus e Galaxy S6 edge plus

In questo articolo andremo ad occuparci di un confronto molto interessante, tra tre smartphone di alta fascia e anche di grandi dimensioni, più precisamente confronteremo infatti, da vari punti di vista, il Samsung Galaxy S6 Edge Plus, il Microsoft Lumia 950 XL, e l’iPhone 6S Plus. Tutti cellulari di fascia molto alta e, soprattutto, molto simili tra loro qualitativamente.

Viste frontali dei 3 smartphone a confronto

Viste frontali dei 3 smartphone a confronto

Il prezzo

Prima del confronto dettagliato, trattandosi di telefoni molto costosi, almeno come prezzo di listino, ti propongo le migliori offerte di oggi.



506,49


501,50


674,98


524,97


259,00


259,00


275,00


281,20


358,99


539,00


657,30


586,22


760,97

In tabella per semplicità ti ho riportato solo 5 offerte per smartphone: per cercare altre occasioni clicca sul bottone qui sotto.

Confronto Samsung Galaxy S6 Edge Plus, iPhone 6S Plus e Lumia 950 XL

Detto questo, andiamo a confrontare tra loro i tre smartphone presi in considerazione. Inizieremo dall’aspetto estetico, per poi proseguire con le caratteristiche tecniche, il sistema operativo e le applicazioni disponibili.

Aspetto estetico

La prima cosa che salta all’occhio è come questi smartphone siano molto simili tra loro, per dimensioni. Sono tutti dispositivi grandi, diremmo phablet, e vanno dai 5,5 pollici di diagonale dello schermo di iPhone 6S Plus, ai 5,7 del Lumia 950 XL e del Samsung Galaxy S6 Edge.

La particolarità che salta all’occhio del Samsung rispetto agli altri due è la presenza dello schermo curvo, una curvatura che interessa i lati del cellulare e che permette di usare delle “applicazioni laterali”; si possono usare i pixel in più come utility (un righello), per mettere pulsanti di scelta rapida o per avere informazioni rapide. Possibilità che negli altri due smartphone non ci sono.

Per quanto riguarda i materiali, siamo comunque su livelli alti, con tutti e tre i dispositivi con il retro in metallo e con batteria non removibile.

Inoltre tutti si tengono in mano piuttosto male, perché sono grandi, e sono difficili da utilizzare sebbene ogni produttore abbia cercato di fare del suo meglio per ridurre questo problema.

Caratteristiche tecniche

A livello di caratteristiche tecniche, abbiamo scelto di non riportare il confronto della potenza (RAM e processori) per non essere fuorvianti, perché non si possono paragonare questi dispositivi, da questo punto di vista. Tecnicamente il Samsung è il più potente, seguito dal Lumia e poi dall’iPhone (che ha un grande distacco) ma molto dipende dall’ottimizzazione del sistema operativo; le prove tecniche, ad esempio, dicono che l’iPhone è più potente del Samsung, nonostante specifiche inferiori.

Per quanto riguarda l’utilizzo di app e giochi pesanti, comunque, gli smartphone sono tutti allo stesso livello, perché gli sviluppatori cercano di fare in modo che queste girino anche su smartphone di fascia più bassa; su nessuno di questi dispositivi incontreremo rallentamenti di sorta, quindi.

Trova il miglior prezzo e le migliori offerte

Le fotocamere sono molto simili, con l’iPhone che ha una posteriore da 12 Mpixel, il Samsung da 16 e il Lumia da 20 Mpixel, di ottimo livello. E forse, nonostante siano tutte buone, è il Lumia a vincere il confronto. Per quanto riguarda i video, invece, tutti e tre i dispositivi supportano i video 4K (anche se poi nessuno in casa ha i televisori 4K, ma questa è un’altra storia…).

Abbiamo poi la memoria interna (e questa, si, va paragonata): il Samsung e l’iPhone hanno la memoria non espandibile, rispettivamente da 32/64 GB (dipende dal modello) per il Samsung, da 16/64/128 per l’iPhone. Il Lumia ha invece 32 GB fissi di memoria interna, ma espandibili fino a 200 GB tramite scheda MicroSD.

A livello di batteria, anche se tutte arrivano tranquillamente a fine giornata perché le batterie sono fisicamente grandi (in dispositivi del genere lo spazio non manca) il Samsung si comporta in modo leggermente peggiore rispetto agli altri due.

Sistema operativo ed applicazioni

I sistemi operativi sono ciò che di più differisce tra i tre cellulari, che rappresentano ognuno l’esponente di uno dei sistemi operativi maggiori, al momento: iOS, Android e Windows Mobile (ha cambiato nome con Windows 10).

I sistemi operativi hanno le loro particolarità, punti di forza e di debolezza, che cercheremo di riassumere (anche se è impossibile) in poche battute.

  • Android è in generale più aperto ma meno sicuro degli altri. Ci sono tantissime app, e anche tanti store da cui scaricarli, lo “sblocco” (che si chiama rooting) è legale, si può personalizzare molto di più rispetto agli altri. Bisogna però essere capaci di fare le modifiche in questione, e soprattutto bisogna fare attenzione agli store “fasulli” e ai virus, che per Android esistono e girano, e possono essere pericolosi.
  • iOS è l’esatto opposto. È un sistema operativo molto chiuso, le app si scaricano solo dallo store ufficiale, lo sblocco (o jailbreak) è illegale, possibilità di personalizzazione pari quasi a zero, niente temi, niente cambi di icona, nessuna possibilità di tornare ad una versione precedente di un’app se la successiva non funziona… Insomma, un sistema operativo pronto, semplice da usare ma con dei limiti molto ferrei, difficili da superare. Inoltre non tutte le app sono ancora ottimizzate per iPhone 6 Plus.
  • Infine Windows Mobile, che nel Lumia 950 nasce come Windows 10, è praticamente lo stesso sistema operativo del computer, anche se l’aspetto grafico è diverso. Infatti, sebbene sia ancora agli inizi (è disponibile da tipo un mese solamente…) permette agli sviluppatori di creare app universali in grado di girare su computer, tablet e smartphone. Insomma, non si possono usare i programmi aziendali, ma ci si va molto vicini: il problema è che, per adesso, le app ottimizzate sono pochissime, essenzialmente solo quelle Microsoft, motivo per cui al momento, sul Lumia 950, mancano ancora molte delle app basilari (tra cui quelle di Google).

C’è da dire che, nonostante le applicazioni Lumia siano veramente pochissime, questo telefono ci da accesso a Microsoft Continuum, che permette di “far diventare il cellulare un computer”; non mi dilungo sull’argomento perché ne abbiamo parlato a lungo nella nostra recensione, ma è comunque una cosa da prendere in considerazione, perché acquistandolo stiamo facendo un “investimento per il futuro”, quando le app universali (si spera) diventeranno tante, e allora potremo, con il telefono, addirittura sostituire un computer portatile, una possibilità che né il Samsung, né l’iPhone, ci danno.

C’è tuttavia da dire che, nonostante questa mancanza, iOS e Android sono sistemi operativi molto più maturi di Windows, che ha cercato in questi anni di emergere in vari modi senza mai riuscirci; non che il Lumia sia un brutto telefono, intendiamoci, ma soffre di una serie di “difetti di gioventù” che a volte ne pregiudicano l’utilizzo.

Quindi in conclusione …

A conclusione di questa piccola analisi, quindi, abbiamo visto come questi dispositivi si equiparino molto, e si somiglino per molti aspetti, anche se è impossibile paragonare prodotti che sono così diversi. C’è chi cerca la personalizzazione (Samsung), chi il poter giocare (Samsung, iPhone), chi un’ottima fotocamera (Lumia), chi la possibilità di interfacciarsi con il computer al meglio (Lumia, iPhone solo se si ha il Mac); le esigenze, insomma, sono tante e ognuno deve capire quale è il dispositivo migliore per le proprie esigenze.

Le caratteristiche, con questo confronto, le abbiamo messe nero su bianco: adesso sta ad ognuno stabilire quale smartphone sia il migliore per il suo, personalissimo, modo di utilizzarlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *