Google e Motorola: Project Ara sul mercato a 50 dollari?

Google e Motorola: Project Ara sul mercato a 50 dollari?

Google e Motorola: Project Ara sul mercato a 50 dollari?

Google e Motorola: Project Ara sul mercato a 50 dollari?
Immaginate di poter gestire il vostro smartphone come se fosse una costruzione di Lego: configurarlo secondo le vostre preferenze, aggiungere questa o quella fotocamera, aumentare la capacità della batteria, cambiare colori e componenti, scegliere una tastiera invece che un’altra.

È lo smartphone modulare, un approccio che secondo molti analisti è destinato a irrompere sul mercato nel giro di pochi anni, cambiando le regole del gioco.
Google ha investito parecchio su questo tipo di tecnologia: neanche la cessione di Motorola a Lenovo ha fermato il Project Ara, il nome in codice del progetto del gigante di Mountain View nato appunto nei laboratori Motorola che promette di portare il primo smartphone modulare sul mercato entro il 2015. E a un prezzo che, se venisse confermato, sarebbe davvero straordinario: 50 dollari per il modello base, cioè la piastra con il modulo wi-fi e senza telefono. A quel punto starà all’utente acquistare i componenti preferiti e scegliere come configurare il proprio smartphone.

Trova il miglior prezzo e le migliori offerte

Insomma, addio ai telefoni che offrono una miriade di funzioni che poi vengono raramente usate: hai bisogno dell’assistente vocale? Acquisti il modulo, altrimenti no. Non ti importa nulla della videocamera Full HD ma preferisci una tastiera fisica per scrivere mail ed sms? Si può fare.
Insomma, il progetto è affascinante: uno smartphone che si modifica a seconda dei desideri dell’utente, invece di imporre (spesso a caro prezzo) la sua lunga serie di tecnologie avanzate. Per ora Project Ara è ancora solo un’idea, ma per chi finora si è tenuto lontano dagli smartphone perché ridondanti e troppo costosi e adesso vuole farsi un’idea delle migliori tariffe, c’è il comparatore di SosTariffe.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *