HTC Desire Eye

HTC Desire Eye

HTC Desire Eye

HTC è una delle marche di produzione di smartphone che si è sempre saputa distinguere per l’aver creato dispositivi di buona qualità. Attualmente ha anche un top-gamma che ha poco da invidiare a quello delle case concorrenti, l’HTC One M8, ma oggi ci occuperemo di un interessante dispositivo che da qualcuno viene considerato il fratello minore: HTC Desire Eye.

In realtà il fratello minore non è, perché è un prodotto piuttosto diverso, sia per design che per caratteristiche tecniche, che comunque, in particolare per gli amanti della fotografia, offre prospettive interessanti. Andiamo a vederlo.

Design ed ergonomia

La prima cosa che colpisce di questo smartphone è proprio il design esterno, che è diverso da quello dei classici telefoni “seri” e somiglia un po’ a quello dei Lumia, se vogliamo. Sgargiante, ma molto bello.

HTC Desire Eye è disponibile in due colorazioni, rossa e blu; la prima ha il retro bianco, e di rosso ha solo la cornice in gomma che rende molto difficile che il telefono possa scivolare di mano. La variante blu, invece, ha anche il retro in color azzurro intenso, davvero bello da vedere.

Il Desire è un cellulare da 5,2 pollici di diagonale dello schermo, per cui inizia ad essere un dispositivo che in mano, effettivamente, non si tiene proprio benissimo ma i lati in gomma aiutano sicuramente a rendere la presa più salda.

Caratteristiche tecniche

A livello tecnico il Desire Eye non si comporta male, ma la caratteristica in cui sicuramente eccelle è la fotocamera, in particolare quella anteriore, che vedremo in modo più approfondito.

Partiamo dal processore, che ha 2,3 Ghz di frequenza per quattro core, quindi una misura inferiore a quella dei top gamma ma comunque non male, anzi: utilizzandolo non notiamo alcun rallentamento; il processore è supportato da 2 GB di memoria RAM.

Si comporta un po’ peggio la memoria, che ha solo 16 GB di storage interno e sono pochi, considerando che si tratta di un telefono votato alla fotografia; comunque c’è la possibilità di espandere la memoria tramite scheda SD fino a 128 GB, per cui si può ovviare piuttosto facilmente al problema.

La batteria invece è forse la nota più dolente in assoluto, visto che la potenza e la risoluzione molto alta del cellulare sono molto esigenti da questo punto di vista; utilizzandolo in modo intenso, come la maggior parte delle persone usa uno smartphone, c’è il rischio che non arrivi nemmeno a fine giornata, e questo può essere un problema.

Trova il miglior prezzo e le migliori offerte

A livello invece di connettività, HTC Desire Eye è in linea con tutti gli altri prodotti e supporta tranquillamente le reti 4G, le Wi-Fi, e il Bluetooth 4.0.

Le fotocamere

Ma parliamo della caratteristica che è il fiore all’occhiello (o meglio, all’occhio, visto il nome) del Desire Eye: la fotocamera. O, meglio, le fotocamere, visto che qui si parla di entrambe.

La fotocamera posteriore ha infatti un sensore da 13 Mpixel con doppio flash led e la possibilità di girare video in Full HD. E questo è in linea con altre funzionalità degli smartphone. La cosa interessante è la fotocamera frontale, che… è uguale alla posteriore, e questa non è una caratteristica in comune con le altre, anzi. Generalmente le fotocamere frontali sono molto meno performanti rispetto a quelle posteriori.

Ma visto che untimamente è molto diffusa la moda del selfie, ossia di scattarsi le foto da soli, poter vedere il risultato ma anche avere foto di alta qualità è una cosa molto ricercata. Anche nella parte anteriore, infatti, c’è il doppio flash led, che garantisce ottimi scatti al buio.

Il problema che essenzialmente Desire Eye risolve, infatti, è quello degli scatti personali: con altri cellulari l’utente si trova a scegliere se vedere in tempo reale il risultato del selfie avendo però una foto di qualità inferiore o se scattare con la fotocamera posteriore per avere una foto più bella ma non sapere, fin dopo lo scatto, come sarà il risultato. Con HTC Desire Eye questo problema è definitivamente risolto.

SCHEDA TECNICA HTC Desire Eye

Processore: Qualcomm MSM8974AB Snapdragon 801 Quad Core , con frequenza di 2.3 GHz
Ram: 2 GB
Sistema Operativo: Andorid 4.4 KitKat, con HTC Sense UI v6
Display: 5,2 pollici Super LCD
Risoluzione: 1080 x 1920 pixel
Dimensioni: Lunghezza 151,7 mm, larghezza 73,8 mm, spessore 8,5 mm
Peso: 154 Grammi
Memoria interna: 16 GB espandibile con microSD fino a 64 GB
Gprs: Si
Hscsd: No
Edge: Si
Umts: Si
Hsdpa: Si
Hsupa: Si
Uma: No
Irda: No
Bluetooth: Si, versione 4.0 con A2DP
WiFi: Si, Wi-Fi 802.11a/b/g/n
Nfc: Si
Usb: No
Slot Sim: Si, Micro Sim
Messaggistica: Si
Fotocamera Posteriore: 13 Megapixel
Zoom: Si
Autofocus: Si
Flash: Si Flash LED
Fotocamera Anteriore: 13 Megapixel
Videocamera Risoluzione: 1080p
Video Chiamata: Si
sensori: accelerometro, sensore di prossimità e luce ambientale
Batteria: 2400 mAh
Confezione: alimentatore, cavo USB, Auricolari con microfono
Colori: Bianco, nero, rosso ed azzurro

Conclusione

HTC Desire Eye è un ottimo modello di smartphone, dalla buona potenza e dalle ottime caratteristiche tecniche, anche se queste non raggiungono quelle che possiamo trovare nei cosiddetti top-gamma, come possiamo vedere da alcuni deficit di cui quello che più si fa sentire, sicuramente, è la scarsa durata della batteria.

Ma il suo punto di forza sono le due fotocamere, e in particolare l’alta qualità dell’anteriore: un telefono che risulta particolarmente indicato per i ragazzi giovani, a cui piacciono foto di questo genere, anche perché incorniciato da un design giovanile che ben si addice ai ragazzi, risultando invece meno indicato per chi, del telefono, fa un uso professionale.

In definitiva, Htc Desire Eye non è per tutti, ma solo per quella fascia di utenza che fa largo uso della fotocamera del cellulare, in particolare per fotografare sé stessi e gli amici, per poi riempire i profili dei social network anche con scatti di ottima qualità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *