Huawei Watch

Il mercato degi smartwatch si trova ancora, a tuttoggi, in una fase di assestamento in cui gli utenti spesso e volentieri non hanno ancora capito che cosa cercano. È per questo che esistono smartwatch per tutte le tasche, con le funzioni più disparate e per tutti i gusti, ed uno dei migliori in tutti questo senso è il primo e l’unico smartwatch prodotto da Huawei, che si chiama Huawei Watch.

Huawei Watch

Huawei Watch

Huawei è un’azienda molto conosciuta per la sua qualità dei suoi smartphone, che in breve tempo è riuscita a raggiungere la terza posizione di vendita dei cellulari, pur essendo qualche anno fa completamente sconosciuta alla maggior parte degli utenti.

Ma come si sarà comportata con il suo smartwatch? Vediamo.

Huawei Watch, un orologio di qualità

Huawei Watch risulta essere uno smartwatch tra i più belli in assoluto, e sebbene sia un dispositivo completamente diverso la sua filosofia si avvicina molto a quella di Apple, e dei suoi Apple Watch.

Prima cosa: Huawei Watch è costoso, molto più costoso rispetto a degli orologi di pari livello, specialmente se paragonato ad altri Smartwatch con Android Wear, il sistema operativo creato da Google per i suoi indossabili e compatibile sia con iOS che con Android per smartphone.

Il prezzo è sicuramente giustificato dal design di questo dispositivo: è molto bello, caratterizzato da un display di forma rotonda e non quadrata, particolarmente sottile, con citurini in pelle oppure a maglie e con un’immagine generale, ivi compreso anche il software, che ricorda molto quello degli orologi maggiormente considerati uno status symbol.

È un’opinione personale, ma è molto più bello di Apple Watch, considerando che Apple punta molto sul design.

Huawei Watch, i modelli disponibili

Parlavamo prima di soluzione alla Apple: Huawei Watch è essenzialmente uno solo, infatti, a livello di potenzialità e di caratteristiche sia hardware che software, senza differenze. Eppure sono disponibili più modelli di questo dispositivo, che non differendo nei componenti differiscono nei materiali con cui sono stati costruiti.

Trova il miglior prezzo e le migliori offerte

  • Il modello meno costoso è Huawei Classic, che è composto da una cassa in acciaio color argento e viene fornito con un cinturino in maglia d’acciaio, che comunque non rimanda ad un utilizzo sportivo ma ad un design comunque molto classico.
  • Abbiamo poi Huawei Active, che da listino costa 100 euro in più e che differisce essenzialmente per il colore, con la cassa sempre in acciaio ma di colore nero e cinturino in pelle. Si possono però acquistare anche cinturini aggiuntivi, perché sono intercambiabili.
  • Infine, il modello più costoso è Huawei Elite, che teoricamente rimanda all’Apple Watch Edition ma è molto meno ambizioso: la cassa e il cinturino sono sì in oro (giallo o rosa), ma l’oro è solo un colore che va a coprire la placcatura che risulta del solito argento di cui si compongono anche gli altri due modelli. Anche in questo caso c’è più di un cinturino da poter abbinare.

Le caratteristiche tecniche

Huawei Warch ha su di esso il sistema operativo Android Wear alla versione 5.1, ed essendo uscito solo qualche mese fa è un prodotto molto recente.

Come gli altri smartwatch il suo scopo principale è quello di utilizzare alcune applicazioni direttamente da orologio senza dover estrarre lo smartphone, e poter interagire con esse; c’è da dire che il collegamento Bluetooth è molto importante ma non è essenziale, perché l’orologio è in grado di connettersi alle reti Wi-Fi e ricevere le notifiche anche se noi siamo da una parte e il telefono non è lì nelle vicinanze, e questo è sicuramente un punto a favore per questo dispositivo.

Molta la cura anche nei confronti della grafica del prodotto: i quadranti sono sempre molto eleganti e il display è in vetro di zaffiro, per cui resistentissimo ai graffi e dalla visibilità molto buona sotto la luce del sole (il display è Amoled); utilizzare le app su un display rotondo ed elegante come questo poi da una sensazione davvero particolare, sembra di essere finiti in un futuro alternativo dove il design è rimasto agli anni ’50.

Interessante e molto bello da avere al polso.

Per il resto, lo smartwatch ci offre un display da 400×400 pixel (ovviamente nei punti più larghi, l’area è 40.000×3,14 pixel) per 286 ppi, sotto il limite di visibilità ottica. La memoria interna è di 4 GB, molto performante per poter usare da orologio le varie applicazioni; non c’è la fotocamera ma c’è il microfono così che con Google Now possiamo impartire una serie di controlli vocali all’orologio. Ci sono ovviamente i sensori di movimento che monitorano la nostra attività fisica, punto ormai fermo per questi dispositivi.

Infine, la batteria: non è male ed è migliore di quella di altri smartwatch, ma non è comunque particolarmente performante perché raggiunge a malapena i due giorni di autonomia prima di dover essere ricaricata.

Conclusioni

Huawei Watch è, per prima cosa, un dispositivo bello ed elegante. Per chi considera l’orologio non tanto un oggetto di tecnologia da avere al polso ma un oggetto da mostrare, da presentare, pur tuttavia senza rinunciare all’avere uno smartwatch e le sue funzioni al polso, è uno dei migliori prodotti in assoluto.

A livello di funzioni non siamo ad un grado superiore rispetto ad altri dispositivi simili, per cui come funzionalità probabilmente si possono prendere in considerazione altri smartwatch Android Wear dalle caratteristiche tecniche simili; Huawei Watch, nelle sue varianti, spicca così principalmente per il suo design e se siamo amanti degli orologi non si può prescindere dal prendere in considerazione l’acquisto di quello che si pone, in assoluto, come uno degli smartwatch più belli del momento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *