I migliori smartphone per Pokemon Go

I migliori smartphone per Pokemon Go
I migliori smartphone per Pokemon Go
Da un certo punto di vista non sembra un gioco troppo complesso per quanto riguarda le richieste hardware, visto che non ci sono certo grandi effetti grafici e, tutto sommato, molto (moltissimo) è preso da Ingress, altro gioco sempre firmato Niantic di qualche anno fa. Eppure Pokemon Go, la nuova mania che forse più di qualsiasi altro mobile game ha travolto il mondo intero, appare abbastanza bizzoso su smartphone non di ultima generazione, con tempi molto lunghi di caricamento, continui rallentamenti, bug fastidiosi come il crash quando si muove la fotocamera dopo aver catturato uno dei deliziosi mostriciattoli con una sfera Poké.

Ecco perché Forbes ha pensato bene di stilare una classifica dei migliori telefonini per giocare a Pokemon Go, e considerando il successo strepitoso dell’app (le azioni di Nintendo sono aumentate del 90% dal suo lancio) è tutt’altro che escluso che molti pensino a cambiare il proprio smartphone proprio per “cacciare” al meglio (su SosTariffe.it si possono trovare le migliori offerte mobile con smartphone incluso).

Trova il miglior prezzo e le migliori offerte

Per cominciare, un buon smartphone per Pokemon Go necessita di tanta, tanta batteria, meglio da 3000 mAh o anche più, se si può: il gioco è estremamente avido di risorse e basta una passeggiata alla ricerca di Pokemon per prosciugare la carica. La realtà aumentata, dal canto suo, ha certe pretese, per cui meglio puntare su un processore quad-core con almeno 1 GHz di frequenza di calcolo e RAM a sufficienza. E poi la cosa più importante di tutte, fortunatamente presente in qualsiasi cellulare moderno, cioè il GPS, ma anche giroscopio, bussola digitale e accelerometro.

Quali, quindi, gli smartphone più adatti? Per quanto riguarda iOS, già l’iPhone 5 mostra notevoli rallentamenti e almeno un minuto buono di loading screen prima di iniziare a giocare, quindi meglio puntare su iPhone 6S e iPhone SE (anche se la batteria è piuttosto scarsa, quindi può essere una buona idea portarsi dietro una power bank portatile). Android, invece, ha gli immancabili Samsung Galaxy S7 e S7 Edge, ma anche Huawei P9, OnePlus 2 e 3, Sony Xperia Z5 Premium. Con un consiglio, guardare sempre dove si mettono i piedi, perché gli “incidenti da Pokemon Go” in giro per il globo si stanno moltiplicando: c’è chi negli Stati Uniti ha distrutto la propria auto e in California due uomini sono addirittura caduti da una scogliera, troppo assorti nel cercare un Pokemon particolarmente raro. E a Padova sono stati fermati due ragazzi senza patente su uno scooter alla ricerca dei mostri Nintendo. Pratica peraltro inutile, perché il gioco non funziona se la velocità è superiore a quella di una camminata o di un moderato giro in bicicletta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *