LG Watch

Il mercato degli smartwatch sembra essere, dopo quello degli smartphone e poi dei tablet di qualche anno fa, il prossimo mercato sul punto di “eruttare”, di iniziare a vendere fino al punto che le persone non se ne andranno tutte con un orologio del genere al polso.

Con una prospettiva del genere, è chiaro come tutti i produttori di dispositivi tecnologici cerchino di “accaparrarsi” una fetta del mercato e così fa anche LG, con i suoi LG Watch.

Lg Watch

Lg Watch

Smartwatch LG che sono in linea con quanto proposto da altre aziende, e che mettono a disposizione la scelta tra tre diversi modelli che si migliorano l’un l’altro, così che ogni utente sappia trovare il dispositivo migliore per le sue necessità; valutaremo in questo articolo le caratteristiche comuni ai tre modelli, LG G Watch, LG G Watch R ed LG Watch Urbane, per poi andare a vedere le singole differenze così che ognuno possa trovare il dispositivo più adatto alle proprie necessità. Vediamo!

LG Watch: caratteristiche comuni

Prima di iniziare bisogna dire che, al di là dei piccoli cambiamenti dovuti agli aggiornamenti, gli smartwatch LG sono tutti piuttosto simili tra loro, ed incarnano a pieno quella che è l’idea di “smartwatch” dell’utente medio.

Sono dispositivi che hanno una buona potenza in grado di supportare il sistema operativo Android Wear, sistema che Google ha prodotto proprio per i dispositivi indossabili. Per funzionare al meglio devono avere uno smartphone Android nei paraggi (non sono compatibili con iPhone, a parte il più recente).

Oltre a questo, sono costruiti con materiali di qualità, hanno pochissimi tasti fisici, vengono controllati con la voce e con i gesti delle braccia (e delle dita naturalmente) e permettono di accedere alle tante app disponibili su Android Wear, numero in continua crescita.

La capacità di storage di tutti i modelli è di 4 GB. Tutti i modelli sono resistenti alla polvere e all’acqua, ma solo per 30 minuti, quindi si possono tenere sotto la doccia ma è meglio toglierli se vogliamo passare una giornata al mare. Tanto il telefono va lasciato all’asciutto comunque.

Non vengono inoltre dimenticate le opzioni per lo sport, per cui tutti i modelli integrano un accelerometro, un giroscopio, una bussola digitale e un contapassi che rimangono sempre attivi.

In tutto questo la batteria ha una durata, con utilizzo intenso, di 24 ore che possono arrivare a 48 attivando le opzioni di risparmio energetico.

LG G Watch

LG G Watch è il primo, in senso temporale, degli smartwatch presentati da LG. La prima differenza dai modelli successivi si nota fin dal primo sguardo, infatti il display è quadrato e non rotondo come nei successivi coaì che il G Watch ha un aspetto molto meno elegante rispetto agli altri. Del resto, è il primo.

Trova il miglior prezzo e le migliori offerte

Nonostante questo, però, la pesantezza non è aumentata per cui tenerlo al polso è scomodo come per gli altri modelli (che obiettivamente sono tutti un po’ scomodi, ma è un problema comune degli smartwatch questo).

Si tratta dell’orologio comunque più datato di LG, presentato ormai due anni fa e che manca di sensori abbastanza importanti, ad oggi, come il cardiofrequenzimetro che monitora costantemente la nostra frequenza cardiaca e la possibilità di rispondere alle notifiche in modo interattivo e sfruttando il movimento del polso, visto che i sensori sono meno immediati rispetto a quelli degli smartwatch più recenti.

In definitiva, un acquisto piuttosto economico da effettuare però solo se non vogliamo spendere qualcosa in più per uno degli altri due modelli; nel tal caso, gli altri sono da preferire.

LG G Watch R

LG G Watch R(otondo) è l’evoluzione del primo G Watch che, a parte la novità del display circolare, porta una serie di aggiunte molto interessanti. In pratica, tutto ciò che mancava nel modello precedente lo troviamo in LG G Watch R, tra cui il barometro, il supporto a Google Fit, e la presenza della connessione Wi-Fi per cui la possibilità di collegarsi ad un telefono connesso alla stessa rete anche senza tenere il Bluetooth attivo, opzione utile quando siamo in casa.

Per il resto, rimangono le caratteristiche del modello precedente se non che il display rotondo appare molto più elegante rispetto a quello quadrato e quasto, per chi fa attenzione al design, è un’ottimo aspetto. L’orologio nel complesso risulta molto più presentabile, anche grazie al cinturino in pelle e non in plastica che lo accompagna. Il colore della cassa dello smartwatch è nero.

Un netto passo in avanti rispetto al suo predecessore, quindi, e considerando che come vedremo tra poco le caratteristiche non sono dissimili dal suo successore Urban si tratta di un prodotto da prendere seriamente in considerazione nell’acquisto di uno smartwatch.

LG Watch Urban

L’ultimo modello in ordine temporale tra gli smartwatch presentati da LG è il modello Urban, che tuttavia non differisce particolarmente dal modello R di cui abbiamo appena parlato: le caratteristiche tecniche infatti sono pressoché uguali, salvo alcune differenze per supportare smartphone iOS e la possibilità di controllare l’audio indipendentemente dallo smartphone. Differenze dall’interesse quasi uguale a zero.

Più interessanti invece le differenze in senso estetico: via i brutti Pin per la ricarica, e spazio ad un’elegante ricarica magnetica; niente più colore nero ma eleganti colorazioni in argento ed oro (attenzione, colori, non materiali, la cassa è sempre in acciaio) e pelle di maggior qualità.

Essenzialmente le differenze sono tutte qui, ed LG ha cercato di investire più sull’aspetto del suo orologio, che dovrebbe essere pensato per i contesti più eleganti e meno casual, che non all’inserire nuove funzionalità; questo significa che se siamo interessati all’aspetto estetico possiamo optare per questo modello Urban, ma se siamo interessati alle funzionalità si possono tranquillamente risparmiare dei soldi, mediamente 100 euro, per acquistare il Watch R piuttosto che l’Urban: avremo in mano lo stesso prodotto, con le stesse funzionalità.

Tanto le caratteriatiche tecniche sono identiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *