Nintendo, marcia indietro: ora Mario arriva sugli smartphone

Nintendo, marcia indietro: ora Mario arriva sugli smartphone

Nintendo, marcia indietro: ora Mario arriva sugli smartphone

Nintendo, marcia indietro: ora Mario arriva sugli smartphone
Fino a pochi giorni fa la posizione di Nintendo sul mobile gaming era adamantina: per supportare Wii U e 3DS, nessuno dei beniamini della casa giapponese – da Super Mario in poi – poteva arrivare su dispositivi prodotti da altre società.

Ma ora il mercato è cambiato e Nintendo ha siglato un accordo con DeNA per sviluppare giochi destinati proprio al mondo dei mobile device.
Per molti si è trattato di una scelta inevitabile, malgrado nel mese di febbraio il Nintendo 3DS sia risultato la console più venduta negli Stati Uniti; il declino della casa giapponese ormai è innegabile (tanto che Sony, qualche mese fa, si era detta preoccupata delle conseguenze sull’intero mercato gaming) e la diffusione capillare di smartphone e tablet offre una conveniente, anche se dolorosa, via d’uscita.
Candy Crush, e le altre app freemium, hanno mostrato numeri che non possono non interessare un ex colosso il cui titolo ha perso l’80% dal 2007, anno del debutto del primo iPhone.
Nintendo e DeNA compreranno 181 milioni di dollari di azioni l’una dell’altra e realizzeranno anche servizi a sottoscrizione per includere applicazione ludiche basate sui personaggi di Nintendo.
Zelda e Super Mario arriveranno quindi in pompa magna sui nostri smartphone; per sapere le tariffe più convenienti per la telefonia mobile, la soluzione migliore è rivolgersi al comparatore di SosTariffe.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *