Orologio da polso tradizionale o smartwatch?

In questo articolo ci poniamo una domanda molto importante per le persone che usano, da sempre, un orologio da polso. Se, infatti, il tuo orologio si è rotto o comunque è vecchio ed inizia ad essere malandato e vuoi passare a un modello nuovo, che magari non sia da pochi spiccioli, ecco che sicuramente ti sarai posto questa domanda: orologio classico o smartwatch?

La tecnologia si evolve, infatti, e come in passato ti sarai chiesto se fosse conveniente passare da un telefono cellulare con tastiera a uno smartphone, oggi ti chiedi se da un orologio analogico, classico, sia il caso di passare alla variante orologio hi-tech.

In questo articolo cercheremo di dare una risposta, analizzando i pro e i contro di ciascuna delle due tipologie, per aiutarti a prendere una decisione.

Perché scegliere un classico orologio da polso?

Orologio da polso per uomo e per donna

Orologio da polso per uomo e per donna


Iniziamo dal primo caso, chiedendoci quali possono essere i motivi per rimanere all’orologio classico piuttosto che cedere alla voglia di tecnologia.

La batteria

Il primo punto a favore è sicuramente la batteria. L’orologio classico dura mesi, se non anni, con una piccola pila da pochi euro, e non sbaglia mai a dirti l’ora.

L’orologio smart, invece, dura all’incirca un giorno e, proprio come il cellulare, deve essere ricaricato durante la notte: non è il massimo, anche perché se una notte dimentichi di ricaricarlo, sei senza.

È un dispositivo analogico

Abbiamo poi il problema delle componenti elettroniche. Come tutti i dispositivi, uno smartwatch può rompersi e c’è bisogno non dell’orologiaio, che si occupa del meccanismo, ma di un’assistenza tecnica specializzata che lo ripari… se trova ancora i componenti.

Questo, con l’orologio tradizionale, non succede.

Non perde il suo valore

Il che ci porta al terzo e ultimo punto a favore, la svalutazione. Un Rolex pagato X, dopo qualche anno avrà un valore sicuramente minore, ma che non è inferiore alla metà di X, almeno. Non solo: dopo diversi anni potrebbe diventare un pezzo da collezione, e il suo valore salirà di nuovo!

Con lo smartwatch questo non succede, anzi è l’opposto. Se hai intenzione di rivendere l’orologio non potrai farlo, perché il suo valore con il tempo sarà inferiore, non solo per la sua età quanto perché i dispositivi elettronici vecchi non sono compatibili con le tecnologie nuove.

Perché scegliere uno smartwatch?

Apple Watch di seconda generazione

Apple Watch di seconda generazione


Gli orologi da polso tradizionali, come abbiamo visto, hanno dei pregi interessanti ma allo stesso tempo hanno anche una serie di difetti, soprattutto mancanze: cerchiamo di capire quindi perché può essere meglio acquistare uno smartwatch invece di un orologio classico.

Trova il miglior prezzo e le migliori offerte

Le funzioni

Uno dei punti più interessanti degli orologi smart sono le funzioni. La differenza, lo dicevamo prima, è quella che c’è tra il telefono SIP, che telefonava e basta, e lo smartphone.

Lo smartwatch, invece, invia notifiche, ti fa usare app, controlla i tuoi passi, monitora costantemente il tuo battito cardiaco, ti fa inviare SMS e Mail semplicemente dal tuo polso. L’orologio classico, da questo punto di vista, segna l’ora e… al massimo, la data. Ma niente di più.

Addio allo smartphone

Gli smartwatch sono strettamente collegati al telefono, ma allo stesso tempo ci permettono di utilizzarlo molto meno.

Hai presente quelle giornate in cui sei sommerso di SMS, Whatsapp, Mail, notifiche e ogni minuto devi tirare fuori il telefono e guardarlo? Ecco, con lo smartwatch non succederà più. Una semplice e discreta pressione sul polso ti avviserà che c’è qualcosa e potrai vedere subito cos’è, senza distrarti troppo.

Niente più accessori per lo sport

Se fai sport, non avrai più bisogno di acquistare contapassi, conta calorie, GPS, cardiofrequenzimetri e cose del genere, perché in questi orologi intelligenti c’è già tutto ciò di cui hai bisogno.

Non solo, infatti, i sensori sono ottimi per qualsiasi sport (nuoto compreso, perché alcuni orologi sono impermeabili) ma le numerose applicazioni ti permettono di confrontare i dati, che mettono automaticamente in grafici, con altri dati sulla tua salute, ad esempio quelli relativi all’alimentazione.

Guida sicura

Il cellulare alla guida, lo sappiamo bene tutti, è vietato, giusto? Ma chi, davvero, non lo tira mai fuori, facendo una cosa pericolosa sia dal punto di vista della legge che, soprattutto, mettendo a rischio la vita propria e degli altri?

Le mani vanno tenute sul volante, e lo sappiamo bene. Ma se ci arriva una chiamata, possiamo vederla sullo smartwatch, che integra un altoparlante e un microfono. Insomma, si può telefonare mentre si continua a guidare, senza compromettere la sicurezza: nessun orologio classico ci permette una cosa del genere!

Quindi in conclusione …

Con questo confronto abbiamo visto come, per molti aspetti, gli smartwatch siano orologi superiori rispetto a quelli classici, anche se da alcuni punti di vista ancora non li raggiungono.

È vero che le note dolenti ci sono, ma è vero anche che, invece di rimanere con il dubbio, puoi prendere in considerazione di comprare uno smartwatch, almeno per stavolta: se poi non ti piace, quando si rompe puoi sempre tornare all’orologio classico.

Anche perché molti smartwatch sono così somiglianti agli orologi classici che non si vede quasi la differenza: se vuoi sapere come scegliere uno smartwatch adatto alle tue esigenze, infatti, puoi leggere la guida “Come scegliere uno smartwatch“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *